LibreOffice 6.2 con NotebookBar: la suite per ufficio che offre l’esperienza utente più flessibile

LibreOffice 6.2 introduce diverse novità in termini di design dell’interfaccia utente e di funzionalità, oltre a un incremento di compatibilità e prestazioni.

NotebookBar (la barra notebook) rappresenta una nuova interfaccia utente, benché opzionale.
Riunisce le barre degli strumenti raggruppandole in schede, consentendo così di velocizzare e rendere più efficiente il vostro lavoro.
Non è attiva per impostazione predefinita, quindi potete provarla accedendo al menu Visualizza > Interfaccia utente > A schede.
A questo punto potete spostarvi tra le schede per accedere alle diverse caratteristiche e opzioni, tutte ordinatamente suddivise in gruppi.

Per ottenere maggiori informazioni sulla funzione di un pulsante, è sufficiente posizionarvi sopra il puntatore del mouse.

I pulsanti di scelta rapida per annullare/ripristinare le ultime azioni e salvare o stampare un documento si trovano in alto a sinistra.
Da qui potete anche aprire il menu completo.

Se desiderate tornare all‘interfaccia utente tradizionale è sufficiente accedere al menu Visualizza > Interfaccia utente e selezionare la voce Barra degli strumenti standard.

È disponibile anche un tipo di Barra notebook alternativa, denominato Barra raggruppata compatta.
Quest’ultima garantisce un rapido accesso alle funzioni più comuni e a menu a discesa che permettono di visualizzarne altre.
Per tornare all’interfaccia tradizionale, selezionate Menu, Interfaccia utente, Barra degli strumenti standard.

Tutte le altre novità

Sono stati realizzati numerosi progressi nel supporto ai formati OOXML ed EMF, specialmente per quanto riguarda grafici e animazioni, allo scopo di garantire una compatibilità ancora più elevata con i documenti Microsoft Office.
Inoltre, l’implementazione della crittografia agile per il formato OOXML e del metodo di autenticazione HMAC è garanzia di una più elevata sicurezza dei documenti.
Ora è possibile apporre l’immagine di una firma manoscritta sulla riga della firma in fondo alla pagina.

Il sistema di aiuto ora dispone di un metodo di filtraggio più rapido delle parole chiave dell’indice grazie all’evidenziazione del termine di ricerca durante la digitazione e alla visualizzazione dei risultati in base al modulo selezionato.

I menu contestuali sono stati riorganizzati per una maggiore uniformità tra i diversi componenti della suite.

Infine, la finestra di dialogo relativa alla personalizzazione di LibreOffice è ora più veloce, più efficiente e più stabile.

In Writer è ora possibile copiare direttamente i dati dei fogli elettronici nelle tabelle esistenti, invece di inserirli come oggetti.

Durante l’esportazione di un documento, il testo codificato in UTF-8 e UTF-16 ora può essere salvato anche senza il contrassegno BOM (Byte Order Mark).

LibreLogo, l’interfaccia di programmazione per la progettazione grafica e l’istruzione, dispone di testing dei moduli, correzioni e miglioramenti del compilatore.

La registrazione delle modifiche apportate a un documento ora è molto più rapida e performante, soprattutto nei documenti di grandi dimensioni.

In un foglio elettronico è ora possibile effettuare analisi di regressione multivariata grazie allo strumento di regressione.

Inoltre sono ora disponibili molte altre misure statistiche nell’output dell’analisi.
Intanto la convalida dei dati ora supporta formule personalizzate.
È stata aggiunta una nuova funzione REGEX per il riscontro di testo con un’espressione regolare e, facoltativamente, per una sua sostituzione.

Impress & Draw – In fase di modifica di un’animazione è ora possibile variare il percorso del movimento trascinandone i relativi punti di controllo.

In Draw sono stati aggiunti altri due stili di disegno relativi al testo, mentre è stato aggiunto un sottomenu Tabella al menu Formato.

Anche LibreOffice Online, la versione della suite basata su cloud, introduce molti aggiornamenti.
Sui dispositivi mobili l’interfaccia utente è stata resa più semplice, incrementandone la reattività e aggiornando la tastiera su schermo.
La sicurezza è stata nel contempo consolidata grazie alla firma dei documenti e all’autenticazione compatibili con Vereign, unitamente a una nuova barra informativa per la firma.

Tutte queste novità sono state possibili grazie alla comunità mondiale e agli sviluppatori certificati, che hanno reso possibile questa nuova versione.

Se siete interessati alla distribuzione aziendale di LibreOffice, potete ottenere tutte le informazioni sulle versioni di supporto a lungo termine presso i partner:di LibreOffice.

Download LibreOffice

La versione Fresh di LibreOffice è la versione del programma con le più recenti funzionalità introdotte. È destinata a utenti esperti:
Versione 6.2.0 (LibreOffice Fresh)
Per velocizzare il download, si consiglia l’uso di Torrent

Per l’uso in ambito professionale si consiglia di utilizzare LibreOffice Still.
Versione 6.1.5 (LibreOffice Still)
Per velocizzare il download, si consiglia l’uso di Torrent

LibreOffice 6.2 con NotebookBar: la suite per ufficio che offre l'esperienza utente più flessibile